servizi

CHIRURGIA VASCOLARE

 Dr. Vincenzo Marotta
 Responsabile Ambulatorio di Chirurgia Vascolare


 


 





La visita di chirurgia vascolare è la visita medico specialistica che ha l’obiettivo di verificare lo stato dei vasi sanguigni (arterie, vene e capillari) e linfatici (capillari, precollettori, linfonodi, tronchi linfatici).



 


A cosa serve la visita di chirurgia vascolare


La visita di chirurgia vascolare permette, attraverso tecniche endovascolari o minivasive, di analizzare la struttura e il funzionamento e la presenza di eventuali patologie nel sistema sanguigno, che trasporta il sangue attraverso il corpo, e nel sistema linfatico, che permette a proteine, liquidi e lipidi di passare dai tessuti al sistema sanguigno.


Come si svolge la visita di chirurgia vascolare


Nel corso della visita di chirurgia vascolare, il chirurgo vascolare, nella maggior parte dei casi, accede ai vasi sanguigni o linfatici attraverso nuove tecniche endovascolari. L’accesso avviene attraverso un’arteria periferica, solitamente quella ascellare o quella femorale. Attraverso una piccola incisione viene inserita la strumentazione necessaria, che viene fatta scorrere all’interno del condotto sanguigno fino a giungere nell’area interessata dalla visita. Questo tipo di intervento richiede un’anestesia locale.


 La visita di chirurgia vascolare non può essere eseguita per via mininvasiva nel caso in cui siano presenti alcune patologie come la malattia steno-ostruttiva (restringimento delle arterie fino alla loro occlusione) o la malattia aneurismatica (dilatazione della arterie fino alla loro rottura).


Durata della visita di chirurgia vascolare


La visita di chirurgia vascolare dura circa 20 minuti.


Norme di preparazione della visita di chirurgia vascolare


La visita di chirurgia vascolare non richiede specifiche preparazioni.


Controindicazioni della visita di chirurgia vascolare


La visita di chirurgia vascolare non ha controindicazioni.

Torna indietro